Quando è il momento di iniziare a lavorare con un’Assistente Virtuale?

iniziare a lavorare con un'assistente virtuale

Come capire quando è il momento di iniziare a lavorare con un’assistente virtuale?

 

Io ci ho messo un po’ di tempo per realizzare che avrei dovuto chiedere aiuto prima di soccombere sotto l’infinità di azioni richieste dalla mia attività online.

Sono passata dal “faccio tutto io” a “aiuto, non ce la faccio più”!

Ho provato ad analizzare la situazione in modo obiettivo ed ecco le mie riflessioni utili per capire se è il momento giusto per iniziare a cercare la tua Assistente Virtuale.

 

  • Quando ti rendi conto di non avere più il tempo per occuparti della promozione o dei contenuti per la tua attività

Le azioni da svolgere ogni giorno per organizzare il tuo business e il lavoro per i tuoi clienti sono moltissime! Naturalmente il lavoro per i clienti ha la priorità, ma alla lunga questo porta a trascurare la nostra attività.

Ci ritroviamo indietro con la promozione, con la newsletter, con i profili social e ancora più indietro con la produzione dei nostri contenuti. Non va bene, non possiamo trascurare la nostra promozione e presenza online, soprattutto se vogliamo instaurare dei rapporti che durino nel tempo.

 

  • Quando ti ritrovi a lavorare a tutte le ore, incluso la sera e i fine settimana e nonostante questo sei indietro con tutto

Questo inesorabilmente non porta a nulla di buono e non è utile per nessuno che tu ti esaurisca.

Una mia coach tempo fa mi suggerì di stabilire degli orari di inizio e fine giornata lavorativa. E finita la giornata lavorativa è davvero finita e il lavoro va in stand-by fino al giorno successivo.

 

  • Quando riesci a superare il timore di lasciare fare ad altri perché come fai le cose tu non le può fare nessun altro

Si è vero, ognuno ha la sua unicità e la applica in ogni azione quotidiana. Ma l’obiettivo di una buona Assistente Virtuale è quello di adattarsi al tuo modo di lavorare.

Condividendo testi, immagini, facendo brainstorming insieme diventerete un team ben collaudato. Certo occorrerà un minimo di rodaggio come in ogni nuova collaborazione, ma conoscendoti sempre di più, lei arriverà a utilizzare il “tuo linguaggio” a trovare le immagini che piacciono a te, a impaginare gli articoli esattamente come l’avresti fatto tu.

 

Si tratta di trovare la persona giusta.

E io sono convinta che la persona giusta non sia solo quella che ha le competenze tecniche adatte. È quella di cui ti fidi ciecamente e se ti dice “entro mercoledì il lavoro sarà fatto”, tu sai che sarà fatto.

È la persona che se si accorge di aver sbagliato ti avvisa immediatamente, se ne assume la responsabilità e ti propone un possibile aggiustamento.

E, last but not least, è quella persona con cui scatta qualcosa anche sotto un punto di vista umano e non solo strettamente professionale. Alla fin fine dovrete collaborare strettamente ed è sensato scegliere qualcuno con cui c’è il giusto feeling.

In sintesi, il momento giusto è quando capisci che lavorare con un’Assistente Virtuale non sarebbe un costo, bensì un investimento.

E tu, hai mai pensato a quale beneficio trarresti dal delegare alcune delle mansioni che svolgi quotidianamente a qualcuno che possa aiutarti concretamente?

 

 

Antonella
Antonella
Ciao, sono Antonella Cafaro e mi occupo di assistenza virtuale. Aiuto professionisti e imprenditori a risparmiare tempo, crescere e raggiungere i loro obiettivi godendosi la loro attività mentre io mi occupo del resto e supporto le donne che vogliono diventare assistente virtuale con un percorso di orientamento e mentoring.
2 Commenti
  • Martellini Gloria
    Commento del 28 Giugno 2017 Rispondi

    Brava Antonella. Complimenti.

    • Antonella
      Commento del 28 Giugno 2017 Rispondi

      Ti ringrazio tanto Gloria!

Scrivi il tuo commento