Fai un regalo a chi si iscrive alla tua mailing list.

Ti piace l’idea di creare una mailing list a cui inviare magari in futuro la tua newsletter?

 

In effetti è proprio una buona idea!

Anche se oramai la nostra inbox è stracolma di email, le newsletter continuano ad essere uno strumento utilissimo per costruirsi una piccola base (perlomeno agli inizi) di persone che ci seguono, con le quali stabilire una relazione e coltivarla nel tempo.

Ma, dato che le email che riceviamo sono tantissime, rispetto a qualche anno fa, le persone scelgono con molta più attenzione a quali newsletter iscriversi.

Per lasciarti il loro nome e indirizzo email, a volte un semplice “iscriviti alla mia newsletter” non è sufficiente.

Cosa può spingere le persone a lasciarti i loro dati?

 

Sicuramente dei contenuti di valore, certo. Se il tuo blog tratta di argomenti utili e interessanti per il tuo target, potrebbero iscriversi volentieri per mantenersi aggiornati.

Ma in generale, l’utente medio è tanto, ma proprio tanto pigro. E per invogliarlo ad effettuare l’iscrizione può funzionare bene un regalo.

Un regalo per i tuoi iscritti, sì un freebie!

 

Una risorsa gratuita che possa essergli utile in qualche modo.

Naturalmente dovrai aver preventivamente fatto una ricerca sugli argomenti che interessano i tuoi potenziali clienti e soprattutto sui problemi che devono risolvere e per i quali tu puoi dare una mano.

Scelto l’argomento puoi dedicarti alla forma. Potrebbe essere un pdf scaricabile, una presentazione, un breve ebook, un mini corso a puntate, etc.. qualcosa che aiuti a risolvere una problematica che chi ti segue potrebbe dover affrontare. Qualcosa che gli torni davvero utile.

Come procedere in pratica?

 

1 – ACCOUNT PER GESTIRE INVIO EMAIL

Partiamo dalle basi. Dovrai prima aver impostato un account per la gestione degli invii email, ad esempio Mailchimp, che ha anche una comoda versione gratuita fino a 2000 iscritti.

Creato l’account, imposterai un modulo, un form per la raccolta dei dati, che conterrà i campi da compilare. Meno dati chiedi, meglio è (ti ricordo che la gente è pigrissima) quindi nella maggior parte dei casi, “nome” e “email” saranno più che sufficienti.

 

2 – PRIVACY

Nel form ricordati di indicare che oltre a ricevere il regalo, verranno anche iscritti alla tua mailing list. L’indirizzo email è un dato personale e con le norme che regolano la privacy non si scherza. Non si possono inviare email senza il consenso del ricevente, e occorre fornire informazioni circa il trattamento dei dati, ecco perché dovresti anche predisporre una privacy policy relativa ai dati raccolti.

Se non ci hai ancora pensato, ti consiglio subito di andare a visitare Iubenda dove oltre a trovare molte spiegazioni utilissime, avrai la possibilità di elaborare la tua privacy policy, eventualmente anche per il sito.

Mailchimp, come gli altri provider che gestiscono l’invio di newsletter, ha il doppio opt-in. Significa che quando una persona lascia il suo nome e indirizzo email, prima di essere aggiunta automaticamente alla lista, riceve una mail con un link da cliccare per conferma. In questo modo presta il suo consenso ad essere iscritto alla lista. È una procedura un tantino noiosa, ma è un’ottima precauzione da prendere per essere in regola.

 

3 – CONSEGNA DEL REGALO

Una volta confermato, il nuovo iscritto riceverà una mail di conferma e ringraziamento. Questo potrebbe essere un buon posto dove inserire il link alla risorsa gratuita, che potrà essere ospitata nell’archivio files presente su Mailchimp ad esempio, oppure nella media library del tuo sito, o su una cartella pubblica di Drive o Dropbox.

Un’altra opzione è quella di inserire il link nella “email di benvenuto”, che può essere un’ulteriore messaggio, successivo a quello automatico di ringraziamento.

Tutte queste email le configuri una volta sola sul programma di gestione email che hai scelto, dopodiché il processo partirà in automatico ogni volta che qualcuno compila il form che avrai caricato sul tuo sito o condiviso sui social.

Se il tuo regalo consiste in un mini corso suddiviso in più email successive, dovrai impostare questo processo nella sezione del tuo programma che gestisce le automazioni. In pratica imposterai già tutte le email e darai istruzioni al programma di inviarle a cadenza regolare o in giorni fissi, ai nuovi iscritti.

A questo punto non ti resta che promuovere e condividere il più possibile il tuo freebie. Sarà utilissimo per aumentare il numero degli iscritti alla tua lista, per creare e mantenere un buon canale diretto di comunicazione.

“Anche in questo articolo”, ti parlo dell’importanza della comunicazione.

Coraggio! L’impostazione iniziale del programma richiede attenzione ma è fattibile. Mailchimp è anche molto intuitivo 🙂

Hai già pensato a cosa regalare ai tuoi iscritti? Hai ancora dubbi? Fammi sapere cosa ne pensi, lasciami un commento!

Antonella
Antonella
Ciao, sono Antonella Cafaro e mi occupo di assistenza virtuale. Aiuto professionisti e imprenditori a risparmiare tempo, crescere e raggiungere i loro obiettivi godendosi la loro attività mentre io mi occupo del resto e supporto le donne che vogliono diventare assistente virtuale con un percorso di orientamento e mentoring.
Non ci sono commenti

Scrivi il tuo commento