Perché proporre un percorso di mentoring per diventare assistente virtuale
18265
post-template-default,single,single-post,postid-18265,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
diventare un'assistente virtuale

Percorso di mentoring per diventare un’assistente virtuale

Diventare assistente virtuale, cosa significa veramente? E perché consiglio di farsi guidare e aiutare da chi ci è già passata? Avere consigli, informazioni e dipanare i tuoi piccoli grandi dubbi, ti può servire per poter partire con il piede giusto.

Ma torniamo un passetto indietro, vorrei raccontarti la mia esperienza per riuscire a spiegare il perché di questa mia proposta.

Non basta solamente la perseveranza.

Anni fa – cominciano ad essere parecchi oramai 🙂 – appena uscita dalla scuola avevo entusiasmo, sogni e tanti progetti. E con il mio grande bagaglio di inesperienza ho provato a realizzarli; impegnandomi e perseverando ce l’ho messa tutta, eppure non ci sono riuscita.

La motivazione era forte, il coraggio anche, le competenze le avevo, l’entusiasmo era tantissimo, ma nel momento in cui, come inevitabilmente accade, ho incontrato delle difficoltà mi sono resa conto di essere sola. Sebbene abbia continuato a provare non sono riuscita comunque a proseguire e alla fine mi sono arresa.

Il tempo è passato, e la mia vita è proseguita, comunque felicemente, ma i miei sogni sono rimasti, non si sono affievoliti o ridimensionati, e dopo 20 anni – passati anche a colpevolizzarmi per quel “fallimento” – ho riaperto quel cassetto che era rimasto chiuso per anni, e ho realizzato che quello che avevo sempre chiamato fallimento, era stata una grande esperienza, mi aveva insegnato molto e, seppur dopo 20 anni, ho capito quali errori avevo commesso. A questo punto, sai cosa ho deciso? Volevo riprovarci e stavolta sarei andata fino in fondo, memore di quanto imparato nel passato.

Supporto, guida e consigli per crescere e migliorare.

Il mio errore del passato? Mi erano mancati supporto, guida e consigli, non li avevo cercati o forse li avevo cercati nel posto sbagliato, non lo so. Questa volta però non sarebbe andata così, ho cercato persone, guide, riferimenti, mentori, tutte le figure possibili che avrebbero potuto aiutarmi. E anche grazie a loro ora sto realizzando i miei progetti.

Per questo amo tantissimo il mio lavoro: rendermi conto che il mio supporto è di reale aiuto è una soddisfazione enorme – quella che ti fa alzare al mattino con un sorriso.

Per questo ho deciso di rendermi disponibile per un percorso di mentoring, perché so cosa significa averne bisogno. So quanto è importante quando si desidera fortemente realizzare un sogno o portare avanti un nuovo progetto di vita o professionale, poter contare sulla guida e sui consigli di chi ci è già passato superando gli ostacoli.

In questi anni di esperienza 🙂 ho capito che il giusto consiglio può fare davvero la differenza, capire se vuoi davvero diventare un’assistente virtuale è il primo passo, avere una consulenza e orientamento da parte di chi sta già svolgendo questa attività può essere illuminante per capire se è davvero come te la immagini.

Una volta deciso questo possiamo proseguire il nostro percorso di mentoring imparando ad essere un’assistente virtuale, organizzata, preparata e pronta per affrontare il mondo della libera professione con energia e consapevolezza, che non deve mai essere sottovalutata.

Antonella Cafaro
antonellacafaro.studio@gmail.com

Mi occupo di assistenza virtuale e aiuto professioniste e imprenditrici a risparmiare tempo, crescere e raggiungere i loro obiettivi godendosi la loro attività mentre io mi occupo del resto. Virtual Assistant. I help online entrepreneurs save time, implement their plans, lighten their workload and be more productive.

Nessun Commento

Inserisci il tuo commento